… che poi io neanche volevo avventurarmici nell’ascolto di questo album.

Lo zapping alla tv è ormai stato sostituito dal ping-pong su Youtube. E, dall’ascolto di “Drones”, l’album del 2015 dei Muse (attualmente l’ultimo lavoro della band anglosassone), transitando per i Within Temptation, sono arrivato a…

lacuna_coil_-_delirium_artwork

E che fai, non dedichi un ascolto veloce all’ultimo lavoro della band italiana più snobbata in patria e al tempo stesso forse più seguita al mondo?

A dire il vero, ultimamente sono un tipo un po’ inaccontentabile in quanto a musica. Gli unici che non mi deludono mai sono gli oramai scomparsi (dal panorama musicale, eh) Led Zeppelin. Ogni tanto quale pezzo dei Deep Purple. E poi loro, i Muse.

Ho l’iPod zeppo di musica Rock di (sotto)generi diversi, tranne ovviamente quelli troppo, ehm, “esotici”, eppure mi riduco ad ascoltare spesso sempre le solite 4-5 band. E’ una fase della mia vita di nuovo, musicalmente, contorta. Non ho bene in mente cosa voglio ascoltare, sono alla ricerca di qualcosa che mi appaghi per davvero e non posso credere che 3 band in croce siano tutto quello che li fuori c’è.

A dirla tutta, dal 2012 subisco una fortissima influenza anni ’70, qualcosa che nacque dall’idealizzazione personale di quel periodo e che mi ha spinto ad esplorare settori musicali che fino a 3 anni prima non avrei mai osato prendere minimamente in considerazione. Ultimamente mi sono spinto talmente in la da provare ad ascoltare anche Bob Dylan, come se fossi nato alla fine degli anni ’50 e fossi nel vivo di quegli anni straordinari che furono gli anni ’60-’70.

Ecco appunto. Quegli anni straordinari.

Cosa posso saperne io di quegli anni? Non li ho vissuti, il mio concepimento era almeno 10 anni a venire.

Eppure c’è questo culto di quegli anni che riesco solo parzialmente a spiegare. Neanche so dire con certezza se la spiegazione che do è quella che andrebbe data.

Lo vivo, da anni, con ammirazione.

E la musica, che riflette in buona parte la mia vita da sempre, ne risente.

Per esempio, per quanto possa aver amato i Lacuna Coil in passato, questo Delirium proprio non riesco a farmelo piacere.

Tornerò ad ascoltare i Deep Purple, allora.

Advertisements