La tentazione del Diavolo

 

In tutto il suo splendore, quest’anno approda sugli scaffali questo fantastico film finalmente in versione Blu-ray. L’interrogativo è sempre lo stesso: cedere alla tentazione o resistere in nome della disperata sopravvivenza economica?

Sembra facile decidere, invece non lo è per niente: non avete minimamente idea della paura che ho io di perdere questo gioiello (così come suo fratello minore, Il Mondo Perduto) in un formato che garantisce una qualità audiovisiva pazzesca: sarebbe un’esperienza pazzesca. Pazzesco è anche l’acquisto, senza dubbio. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno ai 20 euro, se non di più. I contenuti speciali sono il fattore che mi farà optare per il tuffo disperato-lingua in fuori-bava colante sullo scaffale del blockbuster, piuttosto che per la tattica momento propizio in base alla quale passerò mesi interi di lacerazione dell’anima condita da buona dose di cagazza per il timore di non riuscire ad acquistare la versione migliore del film… fino al momento giusto per l’acquisto. In questo caso, l’elevata dose di sfiga, accompagnata da una improvvisa mancanza di fondi da destinare all’acquisto, potrebbe rimandare l’acquisto…

Lo comprerò? Sicuro. Potrò godermelo? Difficilmente nel breve periodo: non ho neanche il lettore Blu-ray. E’ per questo che la mia azione sembra avventata, vero? Si, effettivamente lo è, perché con quei 20 € potrei acquistare qualcosa di più utile, per esempio un libro di S. J. Gould o altro… però quando la voglia rende martire la prudenza fino a ridurla al nulla è difficile cercare di pensare ad altro…

Mi sento decisamente Hammond.

Qui non si bada a spese!

Advertisements