E ci siamo. Siamo quasi al termine di questa saga.

Come tradizione ci si guarda indietro in questi casi. E’ inevitabile fare confronti, provare a giudicare alla luce di quanto si è visto, fare dei resoconti (santissimi resoconti). Quante volte ho accusato Yates di essere un incapace (o peggio)? Tantissime volte. Lo penso davvero, Yates non è l’uomo giusto per questi film. Ma gli interessi sono troppo alti, il franchise ha un potenziale commerciale come pochi al momento (forse è quello dal potenziale più alto visto il grandissimo successo avuto dai libri della Rowling in questi anni). Purtroppo per noi fan (si, se non si era capito anche io sono fan di Harry Potter visto che negli ultimi 9 anni sono cresciuto leggendo e rileggendo i libri e non me ne vergogno affatto) le major hanno acquisito in questi ultimi tempi troppo potere decisionale, potere che viene arginato solo nel caso in cui il regista è uno di quelli con le balls quadrate che impone le sue condizioni e riesce a fare di un film la sua visione personale del materiale di partenza (credo che l’ultima volta che abbiamo assistito a questo, per Harry Potter, è stato col mitico Cuaron, in Harry Potter e Il Prigionero di Azkaban). Yates è inconsistente: i suoi lavori sono piatti, poco emotivi e ulteriormente rovinati da montaggi scandalosi e musiche fuori contesto o poco intense. I momenti che al cinema andavano vissuti al massimo sono stati tutti quanti (tutti!) dei buchi nell’acqua.

Si riscatterà con queste due ultime pellicole? La norma vuole che la fine di ogni saga sia di quanto più preciso si possa immaginare, visto che, appunto, è la fine: deve rimanere impressa, altrimenti che senso ha concludere un’intera saga con un finale amorfo e anonimo? I finali devono essere perfetti come cristalli.

Dico bene?

Detto questo, il trailer che ho linkato è l’unico della prima parte di Harry Potter e i Doni della Morte. Il filmato sicuramente è bello, mostra molto ed è spoileroso per chi non ha letto il libro. Ma anche il trailer del sesto film era fantastico. Anche quello del quinto era bello. I film corrispettivi però sono stati talmente brutti…

Quindi se posso dire una cosa, evitiamo di giudicare ora. In fondo questi filmati sono solo delle pubblicità. Hanno poco a che fare col risultato finale.

Godiamoceli prima dell’uscita del film… e speriamo che il livello generale sia più alto de L’Ordine della Fenice e de Il Principe Mezzosangue.

Dita incrociate!

Annunci