Negli ultimi mesi la mia biblioteca personale si è arricchita di tutta una serie di libri interessantissimi da leggere in un modo però talmente rapido che non so più cosa leggere prima. Faccio qui una breve lista, in attesa di avere il tempo per aggiornare la lista dei libri qui sul blog (attualmente i favori del CED non mi permettono infatti di aprire il mio account su windows live, per cui non posso modificare un ceppo di tutti i miei dati personali: grazie ancora caro Centro Elaborazione Dati).

  • Una giornata nell’antica Roma – Alberto Angela: versione tascabile di un libro fantastico, scritto in modo semplice e intrigante. Chi sa divulgare lo dimostra proprio realizzando opere di questo tipo.
  • Iliade – Omero: un classico che volevo avere tra le mani da tanto tempo. L’ho solo sfogliato, la lettura la rimando a quando avrò più tempo e meno libri da leggere.
  • L’equazione Impossibile – Mario Livio: regalo del Gianlu. Iniziai a leggerlo nei pochi giorni durante i quali la febbre suina mi demoliva la testa con martellanti dolori. Devo ricominciare a leggerlo seriamente, ma anche qui, la materia è seria, richiede lettura concentrata e per adesso devo rimandarla a tempi migliori…
  • Dal Big Bang ai buchi neri – S. Hawking: altro regalo di Gianlu. Questo libro l’ho letto per ben due volte e sempre con un’attenzione particolare. Lo consiglio a tutti quelli che sono affascinati dal cielo notturno punteggiato di stelle e a quelli che si fanno domande sull’universo in generale: il libro tratta argomenti complicati in modo eccellente, rendendoli chiari e semplici anche a quelli che non sanno leggere.
  • Relatività: esposizione divulgativa – A. Eistein: ho iniziato a leggerlo con estremo interesse, applicandomi seriamente per seguire i pensieri del grande Eistein, anche perché della Relatività ne ho sempre sentito parlare, ma non l’ho mai affrontata seriamente. Purtroppo i numerosi impegni universitari mi obbligano a rimandare anche questa lettura.
  • La galassia mente – R. Levi Montalcini: altro regalo di Gianlu. Questo libro non l’ho neanche aperto, ma sento che, al pari di quello di Einstein, richiede un certo grado di attenzione per essere letto a dovere. Anche qui… rimando a tempi futuri.
  • Atlante dell’universo – Gianluca Ranzini: lo desideravo da tempo questo atlante, perché è il coronamento di un sogno, ossia la raccolta intera dell’enciclopedia sull’Universo della DeAgostini che iniziai e mai terminai ben 11 anni fa.
  • Nuova fisica per tutti – Carlos Fiolhas: la new entry, regalo di compleanno… sempre da parte di Gianlu. Anche qui, fisica facile, ma devo obbligatoriamente rimandare la lettura di questo fantastico volume (una distratta occhiata tra le pagine mi ha fatto capire già che sarà un libro interessantissimo)… magari lo leggerò in contemporanea a quello di Eistein…
  • Primo Comando – Patrick O’Brian: il mio ultimo acquisto personale, un gioiellino storico di incredibile bellezza, ambientato durante le guerre napoleoniche. Primo di una lunga serie di libri (ben 20) conosciuta nel resto del mondo col nome di Master and Commander. Il libro mi ha praticamente rapito, ogni sera ne leggo qualche pagina e resto sempre più meravigliato dall’amore dell’autore per la vita in mare. Non sono marinaio, ma ammetto che il libro è ben fatto. Mi sto sforzando di imparare i termini marinareschi più utili, in modo da immaginare le battaglie, le rotte delle varie navi, il contesto e gli eventi. Conto di leggere tutti i libri di questo autore, comunque…

Eccoli qua, tutti quanti. Non cito il regalo che la mia piccola mi ha fatto per Natale, ossia il fantastico libro di Crichton L’isola dei Pirati, solamente perché l’ho lasciato a casa. Un libro fantastico anche quello, particolareggiato, avvincente. Il tipo di libro che posso ridurmi a leggere quando sono in periodi di studio pressante: in questi casi la lettura dev’essere uno svago in tutto e per tutto…

Advertisements