2012? No, grazie, preferisco preoccuparmi di pericoli reali. Come questo:

5662062

Cos’è? Un vulcano. Normale? Si, come altri. E allora perché preoccuparsi? Perché è sottomarino e, da quanto dicono – e non faccio fatica a crederlo –, non lo si può monitorare come si fa con tanti altri vulcani. Il fatto che sia vicinissimo alle coste della Campania e che la sua ultima eruzione risalga a migliaia di anni fa, non fa altro che incrementare la mia inquietudine. E’ da scemi dire “speriamo che se ne stia calmo” perché un vulcano se è attivo… è attivo. Insomma, prima o poi fa quello che deve fare, senza preoccuparsi minimamente delle conseguenze. Già da oggi “mettiamo le mani avanti” (leggere ci pariamo il culo) dicendo che non si può far niente per scongiurare eventuali catastrofi (perché esattamente questo è stato detto), com’è tipico di noi italiani (e poi si venne a sapere che la tragedia si poteva evitare tranquillamente). Dove andremo a finire, proprio non lo so…

Altro che maya…

Advertisements