Sono meravigliato. Provo quasi la stessa sensazione che ai tempi delle scuole superiori provavo quando venivo a conoscenza di una nuova compilation dance: un brivido, poi un desiderio di averla a tutti i costi! Giro per internet e, sfogliando l’immenso catalogo IBS, trovo questo autore, Shätzing Frank. Tutt’ora oggi voglio leggere il libro “Il mondo d’acqua” che due anni fa mi incuriosì parecchio. Ora vengo a conoscenza di altre sue opere… e che opere!

copj13.aspGennaio, costa del Perù. Il povero pescatore Juan non crede ai suoi occhi: dopo lunghe settimane di magra, si stende davanti a lui un enorme banco di pesci. Ma il terrore cancella ben presto la felicità: i pesci, muovendosi come un unico essere, distruggono la rete, ribaltano la barca e impediscono all’uomo di raggiungere la superficie. Marzo, Norvegia. A bordo di una nave oceanografica un biologo e una scienziata osservano milioni di "vermi" luminescenti che sembrano aver invaso lo zoccolo occidentale. Da dove vengono? Cosa sono? Pochi giorni dopo, Canada. Un gruppo di balene attaccano la Barrier Queen e la affondano. Il mondo intero sarà drammaticamente coinvolto in questi avvenimenti in apparenza così lontani tra loro.

Cioé, dico… una trama fantastica! A quanto pare in molti lo ritengono il suo miglior libro! Veramente interessante, voglio leggerlo! E’ un tomo da 1000 pagine ma, come dico sempre, dopo aver letto Il Signore degli Anelli, gli altri tomi non mi spaventano.

 

copj13-1.asp Colonia, 1260. Gerhard Morart sa bene che non potrà mai completare la costruzione della "sua" cattedrale prima di morire. Quello che non sa, purtroppo, è che la morte non tarderà ad arrivare: qualcuno infatti gli tende un agguato su un’impalcatura dell’edificio e lo fa precipitare a terra. Un delitto a sangue freddo, che tuttavia ha avuto un singolare testimone: Jacop, un ladruncolo che si trovava su un melo lì accanto, intento a rubare i frutti succosi per placare la sua eterna fame. Anziché darsela a gambe, Jacop si avvicina a Gerhard, ormai morente, che gli sussurra qualcosa all’orecchio. Così facendo, però, il ladruncolo rivela la propria presenza all’assassino, il quale si lancia in una caccia spietata per ridurlo al silenzio.

Il medioevo, un’epoca bellissima! Un racconto moderno ambientato nel 13simo secolo, un qualcosa che mi manca! Intrigantissima la trama, nonostante è forse il più criticato dei libri di questo autore.

 

copj13-2.asp Che cosa ci fa un ex terrorista a Colonia, mentre la città si prepara all’arrivo dei più potenti della Terra, convocati per l’imminente G8? È la domanda che tormenta Liam O’Connor, fisico irlandese candidato al Premio Nobel e autore di bestseller, in Germania per un tour promozionale. Liam è certo di aver visto proprio all’aeroporto un suo vecchio amico, Paddy Clohessy, un tempo membro dell’IRA e ora, almeno in apparenza, impiegato nella struttura che è al centro della rete di massima sicurezza che circonda la città. Genio per natura (e spesso ubriaco per scelta), Liam non riesce a convincere nessuno del potenziale pericolo: la sua addetta stampa, Kika Wagner, è troppo occupata a fargli rispettare gli impegni presi con i librai e i notabili cittadini per dar retta ai suoi sproloqui; la polizia è travolta da una valanga di problemi ben più concreti; i responsabili dell’aeroporto sono sicuri di aver creato intorno a loro una fortezza inattaccabile. Eppure Liam ha ragione: qualcuno ha deciso che quel G8 è il momento giusto per colpire al cuore la comunità internazionale, per compiere un attentato così eclatante da cambiare per sempre il destino dell’umanità. E soltanto lui può capire sino in fondo la tecnologia avveniristica che si nasconde dietro quel progetto e fermarlo. Sempre che il killer non fermi prima lui.

Anche qui, un libro martoriato dalla critica. Pare non piacere a nessuno: lento, stupido e chi più ne ha più ne metta. Ma una cosa è sicura: se sono riuscito a leggere Il Codice da Vinci, questo sicuramente sarà migliore. E poi mi pare una storia interessante! XD

E infine, ecco qua di seguito, il primo libro di questo autore che vorrei tanto assaggiare: Il Mondo d’acqua!

copj13-3.asp Frank Schätzing accompagna il lettore in un viaggio sopra e sotto i mari per scoprire la relazione che lega gli esseri umani allo straordinario "mondo d’acqua" che occupa i sette decimi del nostro pianeta. Una strana relazione, fatta di odio e amore, di romanticismo e d’ignoranza, di curiosità e di mistero. Come funziona questo enorme "sistema" da cui tutti proveniamo e di cui sappiamo ancora pochissimo? Com’è stato possibile che abbia dato origine alla vita? Perché l’evoluzione ha imboccato la strada che ha portato all’uomo e non quella che ci avrebbe reso simili a un materassino gonfiabile pieno d’acqua? E ancora: da dove viene tutta quest’acqua? Cosa succede quando il mare decide di ribellarsi all’uomo? Qual è il futuro del mare e perché è così legato al nostro? Con competenza scientifica, ironia e semplicità, Schätzing risponde a tutte queste domande (e a moltissime altre), fa attraversare miliardi di anni, stupisce e fa capire, diverte e fa riflettere.

Mi ispira molto più degli altri visto che, a quanto pare, ha un retrogusto scientifico non indifferente. Sarà sicuramente un libro interessante!

Al di là delle copertine, un pò tutte uguali, questo autore devo dire  che sfoggia titoli e storie veramente interessanti. Non saranno magari uniche nel loro genere, ma sono interessanti e su questo non ci sono dubbi!

Prossima missione: “Il mondo d’acqua”!

Annunci