Siamo in piena estate possiamo dire: le temperature sono su oramai dall’inizio del mese, il caldo non lascia spazio a nuvoloni o temporali, per adesso. Spero non avvenga ancora per molto tempo, devo essere sincero; ho sempre preferito il caldo soleggiato all’acqua di un temporale. La mia camera però è costretta al semi buio per evitare che l’eccessivo caldo "entri con la luce", come dice mia madre, trasformando una giornata soleggiata in un’insopportabile lotta per non sudare… E così pensavo alla colonna sonora dell’estate.. di questa estate. Quale sarà? Beh, per me, da quando ho iniziato a considerare questi argomenti, devo ammettere è sempre stata una canzone dance quella che mi ha rappresentato l’estate. Solo lo scorso anno ci fu l’eccezione rappresentata da "What I’ve done, che considero la canzone che ha caratterizzato veramente il periodo estivo passato giu a casa. La classifica delle song dell’anno, che avevo proposto nel post "La musica del 2007", v quindi aggiornata.
 
2007 What I’ve Done_Linkin Park
2006 Music_Dee Bee
2005 Rockin’ Deejay_Prezioso & Marvin
2004 Storia_Question Mark
2003 Baby!_Molella
2002 Dreamland_Dj Ross
2001 Discotek People_Molella
2000 Feel So Right_Unconditonal
1999 Blue (da ba dee)_Eiffel 65
 
 

Qualche esperto se ne sarà accorto, ma sono quasi tutti dei pezzi estivi, dischi lanciati nel periodo primaverile ma che poi diventavano uno dei tormentoni dance dell’estate. In gran parte sono canzoni che mi piacevano per particolari che magari ad alcuni possono anche sfuggire: di Blue (da ba dee) mi piaceva il ritornello, ma soprattutto il ritmo; di Feel so Right il ritornello cantato (na na na na nai na nai na na, detto in poche parole); di Discotek People il suo essere a tratti cattiva (Dance, move to the left, now dance, move to the right); di Dreamland ancora il ritornello (na nna nenanenà nanna ne nanna nenà; non è la ninna nanna fidatevi…^^); di Baby! fondamentalmente la cassa, dopo la mezza delusione di T.V.A.B., finalmente un disco degno di Molella!; di Storia il testo, che rispecchia in larga parte una certa storia…; di Rockin’ Deejay il benassi style; di Music il sound anni ’90 che scatena una carica di adrenalina… indescrivibile. Erano le canzoni dell’anno per me, perchè erano canzoni estive, associate a bei momenti, di allegria, di caldo. Di felicità in genere. Per questo 2008 ripiego su un pezzo preso dall’ultimo m2o ma che più ascolto, più mi prende: ritmo! Tanto ritmo. You Are My Sunshine di DOMINO DANCING secondo me ha tanta qualità. E’ lei la song di questa estate, perchè so che quando sarò a casa il disco andrà almeno 40 volte al giorno…

E’ un genere di canzone che tempo fa si ascoltava raramente… trovavi qualcosa di simile alla larga se pensavi a "Geth’s Noch", ma di dischi così ne trovavi raramente qualcuno. Diciamo nel mare di song senza senso e assurde questa spicca per la sua simpatia, per essere accattivante, quasi direi ti ipotizza ha un ritmo che ti spinge a portare il tempo anche solo con un dito… ti coinvolge anche perchè è estiva come non mai. Gran bel lavoro.
Quindi direi che è definitivo: per l’estate del 2008 la song più rappresentativa è You Are My Sunshine. Si aggiunge alle song che hanno fatto la storia delle estati precedenti!
Annunci