E’ incredibile quanto la mia vita sia entusiasmante e piena di sorprese negli ultimi tempi! A bocca aperta Dico sul serio eh! Altrochè! Discussioni litigiose ogni giorno… si impara a conoscere meglio la gente, eh si… specie quando si ha a che fare con persone che non sanno neanche di cosa parlano. Avete presente il fenomeno della paura di massa? No? Beh, allora vi consiglio di leggere, se non lo avete gia fatto "Stato di paura", di Crichton. Proprio l’esempio perfetto di come la gente di oggi abbia paure infondate il più delle volte su argomenti che vanno presi per quel che sono. Mi spiego meglio: non sto dicendo che viviamo in un modo puro e casto, e che l’ambiente, lo spazio all’interno del quale viviamo (miscele gassose a parte) non sia privo di radiazioni; ne sto a controbattere la tesi secondo la quale tanto meno siamo a contatto con elementi fisici, appunte le radiazioni, che sono dannose per molti versi (e con diverse conseguenze purtroppo), meglio è. Ok, allora ammettiamo tutti di essere continuamente colpiti, attraversati da un capo all’altro dalle radiazioni: che siano radio, ultraviolette (poche menomale: grazie "stato allotropico dell’ossigeno", che tanto pensi a noi poveri viventi!!!), infrarosse o visibili. Ci sono anche le radiazioni da telefoni portatili, da televisione, da computer e anche magari da persone (si, anche noi emettiamo radiazioni). Ok, non metto in dubbio, ripeto, che meno radiazioni ci becchiamo meglio è per tutti. Ma non mi sembra il caso di montare un caso fantascientificamente mostruoso sui presunti danni provocati dalle radiazioni wi-fi. Sono dannose, ok! Non ci vuole il cretino per capirlo. Ma non possiamo neanche dire che non siano utili. Tutto dipende dagli stili di vita. Una persona qui non ha il pc in camera: non ha bisogno del wi-fi. Parla con casa grazie al cellulare (strumento che sa essere più dannoso del wi-fi) e non se ne importa niente di quelli che invece parlano con i familiari grazie proprio alla rete wi-fi, magari usando Skype oppure Messenger. Quindi per lui non dovremmo mettere nessuna antenna wi-fi per coprire le camere col segnale, perchè non si vuole beccare delle radiazioni che a lui non servono. Bene, allora facciamo così, neanche io voglio beccarmi le radiazioni del suo cellulare, quindi non ho capito perchè dovrebbe esserci la copertura della rete! Io uso Skype per parlare con casa mia e non ho bisogno della rete cellulare. Così come non voglio beccarmi le radiazioni della sua antenna tv perchè io in camera non ho televisione. Ho cercato di dirlo in tutti i modi che ci sono persone con stili di vita diversi. Ognuno vuole le sue comodità. Non ho capito perchè, se c’è possibilità di sistemare e rendere migliori le cose, non dovremmo agire.
Mi sono tirato fuori dalla discussione, ma ne sono stato poi tirato dentro a forza per altri 20 secondi, tanto per dire che la prossima volta che mi si calunnia mando tutti a quel paese. Punto. Questa è stata la discussione di ieri sera: tra persone presumibilmente capaci di affrontare un argomento senza alzare la voce. Si, havoja. Qui certi individui andrebbero soppressi solo per il non saper discutere da persone educate e civili. Terroni maledetti!

Advertisements