Ho sonno come al solito, la mattina. Mi sono svegliato convinto fossero le 11, invece erano solo le 9. Ho letto l’introduzione a “I Figli di Hùrin” per gustarmi ancora una volta il breve riassuto dei Tempi Remoti e mi sono spostato in sala internet visto che in camera, strano, il segnale è troppo debole. Ieri sera con il mio vicino di stanza abbiamo visto per la prima volta “Minority report”, di S. Spielberg. E devo dire che anche questo thriller fantascientifico mi è piaciuto. Spielberg è un mago, non un regista. E Williams che fa le colonne sonore ogni santissimo suo film, è un vero mito. Anche ieri sera il suo tocco sonoro era ben riconoscibile. Insomma, una coppia che scoppia. Ogni film di Spielberg entra nella mia top-ten! Non può essere una semplice coincidenza!
E anche stamattina dovevo studiare, ma il sonno non me lo ha permesso. Diciamo che non sto così male. Sono al passo con gli appunti, forse qualche lezione indietro, però bisogna ammettere che ricopiare gli appunti porta via del tempo. E quanto tempo!
Annunci