Oggi mentre ero a lezione, non ho potuto fare a meno di pensare a quanto siano passivi i miei colleghi di corso. Questo sembrerà magari un post cattivo, ma dopo più di due anni di lezione assieme posso tranquillamente confermare le voci secondo le quali le persone qui al nord sono noiose. Si, avevano ragione quelli che me lo dicevano, prima che arrivassi qui a Piacenza. Tranne qualche rara occasione, si intende. Qui i ragazzi non hanno quella “gioia intrinseca” che abbiamo noi del Sud. Tanto per dirne una… capita almeno una volta a lezione che io mi giri verso Raf (o il contrario) e ridiamo per qualcosa. In questi ultimi tempi sto un pò sulle mie visto che ho tanti pensieri per la testa che scherzare non mi viene poi tanto naturale, ma dovete vedere i miei colleghi! Sembrano sempre li sul… non so come dirlo. Sempre seri, non ci si può spingere a scherzare oltre certi limiti (molto ristretti a dire il vero) che già accennano a offese varie e a battute del tipo “Sei simpatico come sempre”. Ma dai regà! E che cacchio, stiamo allegri, caspita già ci sorbiamo ore e ore di lezione a settimana, rendete i momenti di riposo almeno divertenti. Mah, forse lo fanno solo con me. Ma è lo stesso alla fine. Sempre discorsi seri, sempre a parlare di appunti e di cose che non capiscono, e di quello e di quell’altro. Raccontare na barzelletta no, eh?
Noi del Sud siamo praticamente l’opposto. Io ancora ricordo tutto quello che ho visto e vissuto alle scuole superiori! Se stiamo ad ascoltare i racconti sul chiasso e il caos di una classe… non lo so di un liceo scientifico del Nord, noi del Sud pensiamo: “Ah… questo vorrebbe dire casino??? Ma fatemi il favore…“. Non mi sono mai permesso di raccontare quello che in cinque anni ho visto e sentito quando ero giu. Forse il nostro significato di umorismo non viene compreso qui. Insomma, in un certo senso noi del Sud siamo più scemi! Più divertenti. Questi invece, mamma mia… neanche gli inglesi so così freddi (vabbè adesso esagero: gli inglesi sono talmente freddi che neanche in estate se scongelano… XD ). Poi una cosa che non capisco… ridono per nienteDeluso Può sembrare una contraddizione per quanto ho detto prima, ma non ridono per le cose divertenti, mentre per quelle stupide (che non ti strappano neanche un sorriso) ridono come matti (non faccio riferimenti a nessuna persona, anche se mi riferisco ad una in particolare; ma le altre non scherzano mica!)!!! Mah, chi li capisce. Certe persone hanno delle personalità complicate più della mia! Una mattina ti salutano, quella dopo fanno finta di non vederti… boh. Tu non li saluti, perchè magari ti siedi lontano da loro? SE BECCA’MO! Chi ti saluta. Poi se accenni ad un discorso, aprendo col dire: “Oh stamattina neanche mi hai salutato!“, loro ti rispondono di rimando: “Eh, fio, sei andato a sederti laggiù, chi ti ha visto mica“. In lacrime Mi viene da piangere. Cioè… alla pausa tra una lezione ed un’altra (benedetta sia la pausa tra UN’ORA E L’ALTRA), non ti alzi neanche??? Ma chi sei, un bambino del terzo mondo, mal nutrito e affamato, che neanche ha la forza di alzarsi??? Poi non parliamo del SONNO!!! Li guardi la mattina tutti assonnati, sempre morti di sonno, sembrano un gruppo di zombie! Anche io la mattina sto assonnato, ma rifilarmi sempre la stessa scusa (“Eh stamattina erano le 7… eh stamattina erano le 5… eh stamattina erano le 6…“) mi pare assurdo. Se sapete che dovete venire qui in Uni, ma ANNATEVENE A DORMI’ PRIMA LA SERA!!!
Questi sono i miei colleghi di corso. Ringrazino di essere solo colleghi di corso e non dei collegiali. Quando vedo Raffaele alle 8 di mattina a mensa, lo riempio di pugni nello stomaco… ora non mi si fraintenda, anche io sono dell’avviso che “gioco di mani, gioco da villani”, ma il mio è uno scherzo amichevole. Provate a pensare a cosa accadrebbe se mi permettessi una cosa del genere con uno di quei mollaccioni…Mah.
Annunci