Stamattina, come prevedibile, mi sono rifiutato di alzarmi presto. Ci credo ho del sonno arretrato, ho visto un film fino all’una e mezza di notte (e non era nei miei piani, eh!!!). Ma adesso devo fare sul serio: tabella di marcia, ho dei libri interi da leggere e rielaborare, magari anche delle ricerche da fare, e da riprendere qualche argomento della biochimica… in quanto in questi giorni ho preso un’importante decisione per il mio futuro, forse definitiva. Realizzabile? Si. Tutto è possibile. Anzi, deve essere possibile per forza di cose. Vorrei fare la tesi di laurea su un argomento della microbiologia. Magari sui Lactobacillus, quelli che si trovano negli yogurt avete presente? Perchè, sempre in relazione a quanto scritto nei giorni scorsi, mi pare di scorgere nella Microbiologia qualcosa che mi attira più delle altre materie. Studio i batteri e mi viene naturale pensare che osservarli al microscopio significa entrare in un mondo completamente diverso dal nostro. E, in qualche verso, primitivo. Ecco la parola che mi serve per metterci interesse in quello che faccio: PRIMITIVO. Perchè vedo che se un qualcosa non mi trascina verso il primitivo io non la studio.  O, almeno, la studio, ma non con interesse, con passione. Lo stesso interesse che ci avrei messo nello studiare, chessò… i fossili guida di uno strato sedimentario di un terreno in Lucania, o nel Montana… E’ inutile, ci casco sempre. Allora se voglio approfondire quella bella materia che è la microbiologia, devo mettermi all’opera per avere tutto pronto e a disposizione: materiale in più, approfondimenti vari, e soprattutto una mano per quanto riguarda lo stage e la tesi di laurea. Non vorrei fare la fine di quello che fa anche la tesi di laurea su qualcosa che non gli interessa neanche lontanamente: basta. Adesso scelgo io per me. Cosa che ho potuto fare raramente nella mia vita, durante la quale sono stati quasi sempre i miei a decidere per me!
 

Annunci